Cos’è il Fondo Patrimoniale Familiare?

Il fondo patrimoniale, disciplinato dall’art. 167 del c.c. e seguenti, è un istituto giuridico che permette ai coniugi di vincolare un complesso di beni per far fronte ai bisogni della famiglia.

Cosa significa in parole semplici?

Significa che si può proteggere il proprio patrimonio mettendo, ad esempio, la propria casa in questo fondo e nessuno, in teoria, può aggredirlo. Quindi nessuno può aggredire i beni all’interno di questa scatola. In questo modo i beni conferiti nel fondo non possono essere aggrediti dai creditori.

I beni che possono essere “inseriti” nel fondo patrimoniale sono i beni immobili, i beni mobili registrati, i titoli di credito. E’ bene sapere che il fondo patrimoniale può essere costituito anche successivamente al matrimonio e che i beni del fondo non possono essere oggetto di più fondi.

Ma come si costituisce il fondo patrimoniale familiare?

Il fondo si patrimoniale familiare si costituisce per atto pubblico presso un notaio in presenza di due testimoni.
Il primo requisito è quello di essere sposati.
Questo non si significa che il fondo non possa essere costituito precedentemente al matrimonio, ma semplicemente la sua efficacia decorrerà dalla data del matrimonio stesso.

Il fondo può anche essere costituito da terzi ma i coniugi devono accettarlo.
E’ bene sapere che in caso di annullamento del matrimonio il fondo cessa di esistere ma esso può durare fino al compimento del 18° anno di età del figlio minore della coppia.

Come si amministra il fondo patrimoniale familiare?

Il fondo può essere amministrato, anche disgiuntamente, dai due coniugi per gli atti di ordinaria amministrazione ma devono operare congiuntamente per gli atti di straordinaria amministrazione.

Ad esempio, per decidere se inserire o “eliminare” un immobile dal fondo, occorre la firma di entrambi i coniugi (atto di straordinaria amministrazione) mentre, per le spese amministrative, ad esempio, è sufficiente la firma di uno dei coniugi (atto di ordinaria amministrazione).
Se i coniugi non dovessero essere d’accordo sui passi da compiere possono chiedere al giudice di decidere.

Ma è davvero così?
E, soprattutto, questo significa che se hai fatto un mutuo qualche anno fa e ora temi il pignoramento, facendo un fondo patrimoniale puoi evitare che la casa vada all’asta?

In sintesi quali sono i benefici del fondo patrimoniale familiare?

Il principale beneficio è che i beni inseriti nel fondo non possono essere pignorati e mandati all’asta per i debiti contratti al di fuori dei bisogni reali della famiglia.

Ma quali sono i debiti contratti al di fuori dei bisogni reali della famiglia?

Questo è il punto chiave di tutto il nostro discorso in quanto molta gente pensa che se fa debiti legati al proprio lavoro allora nessuno potrà aggredire i beni del fondo.

Ma questo non è vero in quanto la Corte di Cassazione, con la sentenza n. 3600 del 24 febbraio 2016, aveva stabilito che “in tema di fondo patrimoniale, il criterio identificativo dei debiti per i quali può avere luogo l’esecuzione sui beni del fondo va ricercato non già nella natura dell’obbligazione, contrattuale o extracontrattuale, ma nella relazione tra il fatto generatore di essa e i bisogni della famiglia, sicché anche un debito di natura tributaria sorto per l’esercizio dell’attività imprenditoriale potrebbe ritenersi contratto per soddisfare tale finalità”.

Nello stesso senso si poneva anche la precedente sentenza n. 18248 del 26 agosto 2014, con la quale la Corte di Cassazione ha precisato che “anche il credito extracontrattuale è ammesso a soddisfacimento sui beni in fondo patrimoniale, purché sussista una relazione tra il fatto generatore (o fonte generatrice) e le esigenze familiari, intese poi queste ultime in senso relativamente ampio, quali quelle volte al pieno soddisfacimento e all’armonico sviluppo della famiglia nonché al potenziamento della sua capacità lavorativa, con esclusione solo delle esigenze di natura voluttuaria o caratterizzate da interessi meramente speculativi”.

Queste due sentenze, in sintesi, ci dicono che anche se fai debiti apparentemente estranei o apparentemente non diretti al nucleo famigliare, se hanno comunque portato un beneficio indiretto alla tua famiglia perché, ad esempio, è aumentato il reddito disponibile perché non hai pagato tasse o fornitori, allora significa che il fondo è comunque aggredibile.

Il fondo patrimoniale familiare ti protegge dal pignoramento?

Dato che voglio spiegarlo in maniera semplice, ti spiegherò cosa è emerso da una sentenza della Corte di Cassazione (sentenza 19.02.2013 n° 4011; Corte di Cassazione, Sez. III Civile, 11 luglio 2014, n. 15886):

“Anche se non hai ipoteche, se il fondo viene costituito posteriormente ai tuoi debiti i tuoi creditori potranno attaccarlo ugualmente. Starà a te dimostrare, come detto prima, che i debiti non erano stati fatti a beneficio della tua famiglia e che il creditore era a conoscenza di ciò”.

In sintesi, se hai un mutuo e quindi un’ipoteca e solo successivamente costituisci un fondo patrimoniale, il fondo non protegge la tua casa perchè andresti a penalizzare gli interessi della banca che ti ha erogato la somma di denaro.

Inoltre, devi anche dimostrare che quei debiti non hanno arricchito la tua famiglia.

Ricordi cosa abbiamo detto prima?

Abbiamo detto che se, ad esempio, tu fai un debito con qualcuno e non lo paghi, e da quel debito ne è derivato un beneficio per la tua famiglia perchè ad esempio quel debito ti ha consentito di vincere una causa, allora il tuo creditore (ad esempio un avvocato che non hai pagato) può attaccare il fondo chiedendone la revocatoria e, se vince, il comportamento del debitore è passibile anche di sanzioni penali (soprattutto se si tratta di debiti fiscali o nei confronti dello Stato).

Per darti una prova di quanto sia inutile l’efficacia del fondo patrimoniale in determinate situazioni, devi sapere che il Tribunale di Taranto, sez. II civile, con sentenza 05.12.2014 n° 3688, ha respinto la richiesta di cancellazione di un pignorametno di un cittadino al quale era stato pignorato il fondo patrimoniale per non aver pagato la parcella al proprio avvocato.

Ti rendi conto?

Questo cittadino non aveva pagato l’avvocato >> l’avvocato gli ha pignorato il fondo patrimoniale >> il cittadino ha fatto ricorso >> il tribunale ha respinto il ricorso dando ragione all’avvocato perchè ha ritenuto che il non aver pagato l’avvocato ha indirettamente arricchito la famiglia del pignorato e quindi il fondo è divenuto attaccabile.

Ora tu figurati se il fondo patrimoniale ti deve proteggere se lo hai costituito dopo che hai acceso un mutuo.

Quindi, detto questo, evita di buttare soldi dal notaio perchè il fondo patrimoniale non ti salverà dal pignoramento e dall’asta giudiziaria se vi è anche solo uno degli elementi di cui sopra.

Quindi come puoi evitare che la tua casa finisca all’asta e che tu rimanga per sempre immerso nei debiti?

Puoi provare ad utilizzare la nostra consulenza gratuita per vedere se il metodo LIBERAX può aiutarti a salvare dai debiti la casa che ami.

Ma cosa possiamo fare in concreto per te previa analisi di fattibilità?

  • Possiamo applicare il nostro metodo per salvare la tua casa anche se è già all’asta tornando a farti pagare delle rate in proporzione al tuo reddito;
  • Qualora non sia possibile salvare la casa possiamo acquistare direttamente il tuo immobile trovando un accordo con la banca e cancellando tutto il tuo debito;
  • Se hai troppi creditori e non è possibile soddisfarli tutti dalla vendita della tua casa possiamo comprare direttamente il tuo debito dalla banca e chiudere almeno il debito più grosso e, se vorrai, potremo rivendere il tuo immobile ad un tuo amico o parente. Quest’ultima strada è molto importante quando ci sono dei piccoli creditori che non ti consentono di vendere l’immobile e non ti consentono di chiudere il debito che hai con la banca, quindi con il nostro metodo li andiamo a scavalcare e li facciamo rimanere con un pugno di mosche in mano e tu potrai farci ugualmente acquistare il tuo immobile e noi potremo farlo riacquistare anche ad un tuo amico o parente come ti ho detto prima.

Se vuoi salvare la casa che ami dai debiti, non devi far altro che cliccare sul pulsante qui sotto e compilare il test per scoprire se hai i requisiti per poter applicare il Metodo Liberax.

 

Scopri subito se possiamo aiutarti a salvare la casa dai debiti con il Metodo Liberax, clicca sul pulsante qui sotto e fai il test

>> Vai al Test

 

Non aspettare oltre, tante persone nella tua stessa situazione hanno risolto i loro problemi affidandosi ai nostri professionisti.
Trovi le loro storie a questo link >> Le testimonianze dei nostri clienti

Ti aspetto

Alessandro Di Domenico fondatore LIBERAX